Miele di Millefiori

A differenza dei mieli monoflora, il miele millefiori è così chiamato perché non deriva da una sola fioritura, ma unisce tutti i profumi e i sapori dei tanti nettari delle varietà floreali presenti nel luogo di raccolta scelto dall’apicoltore. Tale miele non ha mai caratteristiche omogenee, perché viene direttamente influenzato dai territori ed è per questo perfetta espressione della “biodiversità” italiana.

Trovi questo prodotto presso:

È un miele versatile, caratterizzato da sfumature diverse e per questo molto apprezzato e adatto a tutti gli usi. E’ ottimo con bevande calde e spalmato su pane per merende e colazioni. Si accompagna preferibilmente a formaggi freschi a pasta molle come Squaquerone e Taleggio.

Zona di produzione: Emilia Romagna e Toscana
Colore: Lievemente ambrato, nocciola.
Cristallizzazione: Avviene alcuni mesi dopo il raccolto, in sintonia con i nettari bottinati dalle api. Ha consistenza cremosa.
Odore: Mai omogeneo, ma di media intensità, con note a volte pungenti.
Sapore: Mai omogeneo, tendenzialmente non troppo dolce e mai invadente.