Polline – disidratato in vaso e fresco

Tra i prodotti dell’alveare, il polline è quello più equilibrato nelle sue componenti ed è molto ricco di sostanze nutrienti utili per l’organismo. Per questo è considerato da molti un alimento completo. Sono oltre 50 gli elementi scoperti dalle analisi di laboratorio: vitamine, minerali, carboidrati, enzimi, coenzimi, zuccheri, lipidi, lieviti. In particolare, il polline ha un elevato contenuto di proteine di origine vegetale e vi si trovano i più importanti amminoacidi essenziali: sostanze per noi indispensabili, ma che l’organismo non è in grado di produrre autonomamente e che sono assimilati solo attraverso il cibo. Tuttora oggetto di studio, per la complessità della sua composizione e per approfondire le innumerevoli proprietà che gli vengono attribuite, proprio per il suo apporto proteico, il polline è considerato un eccellente alimento, soprattutto per chi segue diete vegetariane e povere di proteine.
Le analisi di laboratorio mostrano infatti che in 100 grammi di polline sono contenuti circa 20 grammi di proteine. Una quantità elevata se si pensa che, a parità di peso, spigola e merluzzo contengono rispettivamente 16,50 e 15,6 grammi di proteine e un filetto di bovino adulto ne contiene 20,5 grammi.

Trovi questo prodotto presso:

Il polline può essere consumato tal quale, sciolto in bocca e si consiglia di assumerne, preferibilmente a colazione, circa 10g. Lo si può consumare anche in acqua, succhi di frutta, tè o infusi, meglio se tiepidi. È ideale se usato come “topping” per aromatizzare yogurt e gelati. Può essere utilizzato anche in cucina in biscotti, tortine, muffin, secondi piatti e insalate.

Zona di produzione: Italia.
Colore: Le caratteristiche del polline dipendono dai fiori di origine visitati dalle api.Ecco perché, ad esempio, il colore dei granelli può essere variabile: dal bianco, al nero, generalmente giallo, arancione o verde chiaro da nocciola a marrone, con tonalità grigio-verdi e ambrate.
Odore: Il profumo è dolce e aromatico, con note floreali e vegetali che ricordano il miele appena raccolto e racchiudono i diversi profumi dei fiori di prato.
Sapore: La consistenza del prodotto è morbida e malleabile nel prodotto fresco e il sapore è intenso, dolce e decisamente floreale. Il polline asciugato ha una consistenza meno morbida e un aroma vegetale.

Come lo lavoriamo in Conapi?

Disidratato…

La particolare composizione del polline ne determina la facile deperibilità se non si attivano corrette modalità di conservazione, una volta raccolto il prodotto. La più frequente ed usata modalità di mantenimento del polline è la deumidificazione. In tal caso, il polline fresco è sottoposto a un trattamento di asciugatura che CONAPI effettua a basse temperature – circa 30°C – con l’ausilio di macchinari dedicati, per permettere l’evaporazione dell’acqua contenuta nel polline e conferire al prodotto una stabilità di conservazione a temperatura ambiente, nel massimo rispetto delle sue caratteristiche nutrizionali.

…e Fresco

Il polline può essere anche conservato, a lungo, se mantenuto a temperature comprese fra 0 e 4°C. Conapi, con il polline fresco Cuor di Miele, ha adottato una nuova e complessa tecnica di confezionamento, all’avanguardia. In questo modo, anche subendo brevi interruzioni della catena del freddo, il prodotto non subisce alcun deterioramento e può essere consumato fresco e profumato, quasi come appena raccolto dalle api. L’utilizzo dell’atmosfera controllata nelle fasi di confezionamento contribuisce a mantenere proprietà nutrizionali, aspetto e sapore del polline inalterati rispetto al pre-confezionamento. Il prodotto, inoltre, può essere conservato in frigorifero e consumato entro 15 giorni anche dopo l’apertura del coperchio. Nel prodotto fresco si ritrovano tutti gli aromi dei fiori da cui il polline è ricavato.